Skip to main content
Telefono: 06 94015034 Email: info@studiofelli.com  Orari: Lun-Ven 10/13 - 15/18

Career Coaching e Formazione nei piani strategici aziendali

20 Settembre 2023
Career Coaching e Formazione nei piani strategici aziendali

Ogni qual volta si vadano ad indagare le priorità della forza lavoro, si scopre – senza nemmeno troppa sorpresa a dir la verità – come il miglioramento delle competenze e l’avanzamento di carriera siano due delle voci costantemente menzionate. Acquisire nuove skills e avere prospettive di sviluppo del proprio percorso professionale sono dunque tra le principali richieste dei lavoratori odierni.

Ma anche sul fronte organizzativo aziendale, nell’ottica di implementare corrette strategie di formazione continua e di trattenimento dei talenti, entrambe queste voci assumono un’importanza centrale, a maggior ragione in una fase complessa di repentini cambiamenti dovuti principalmente all’evoluzione tecnologica.

Sembrerebbe dunque la più classica delle situazioni “win-win”, dove ognuno trae la sua bella convenienza, eppure a ben guardare oggi come oggi solo un dipendente su quattro afferma di essere stato stimolato dall’azienda ad apprendere nuove competenze (dati Workplace Learning Report 2023), mentre solo tre su dieci concordano sul fatto che qualcuno al lavoro incoraggi il loro sviluppo professionale (dati Gallup Q12).

Noi, per quanto riguarda le modalità di intervento in azienda, abbiamo sempre sostenuto l’opportunità di un approccio multidisciplinare, basato sul supporto di diverse professionalità che lavorino in sinergia, indirizzando il loro lavoro verso il risultato da raggiungere. In questo caso, una valida soluzione per conoscere e andare incontro alle esigenze della forza lavoro e insieme fare il bene dell’organizzazione aziendale potrebbe essere quella di fornire un valido orientamento professionale, ad esempio utilizzando uno strumento come il Career Coaching. Nonché rafforzare l’azione integrandola con i progetti formativi dell’azienda.

Che cos’è il Career Coaching?

Career Coaching e Formazione

Si potrebbe definire come una consulenza di carriera, un supporto attraverso il quale le persone vengono aiutate a identificare e realizzare un progetto professionale. Il lavoro del coach aiuta ad arrivare alla definizione degli obiettivi professionali e contribuisce allo sviluppo di consapevolezza e competenze.

Uno degli strumenti più utilizzati dai professionisti del settore è il framework GROW, acronimo che sta per Goal (obiettivo), Reality (situazione corrente), Options (possibilità) e Will (azione), per mezzo del quale il coach e il lavoratore sviluppano fianco a fianco strategie a medio e lungo termine, secondo obiettivi ben determinati. 

I benefici dell’investimento per l’azienda

Prevedere interventi di questo tipo nella strategia organizzativa aziendale permette di raggiungere risultati su più fronti, da quello interno a quello relativo al brand:

  • Attrazione dei talenti. Quasi nove lavoratori su dieci apprezzano il fatto che nelle offerte di lavoro siano ben chiare ed evidenziate le possibilità di pianificazione e sviluppo della carriera e l’acquisizione di nuove competenze. Si tratta di un’ottima mossa in chiave di quell’Employer Branding che in questa fase storica ha assunto una sempre maggiore importanza.
  • Aumento dell’engagement. Il fatto stesso che l’organizzazione integri nella sua strategia la possibilità di definizione di un chiaro percorso professionale dei lavoratori al suo interno, aumenta la soddisfazione sul lavoro e motiva i membri del team a profondere impegno nelle loro attività.
  • Riduzione della mancanza di competenze. Avere ben chiare le eventuali carenze a livello di competenze professionali aiuta i singoli lavoratori e l’azienda stessa ad impegnarsi nella riqualificazione, così come la definizione di obiettivi chiari a medio e lungo periodo aiuta a comprendere quali percorsi di upskilling o reskilling sia meglio implementare.
  • Aumento della fidelizzazione del personale. Investire in progetti di sviluppo professionale aiuta certamente a far sì che i dipendenti non vadano a cercare altrove opportunità migliori, così come fornire occasioni di apprendimento aumenta le possibilità di mobilità interna e fa sì che quelli che spesso si definiscono “talenti” siano trattenuti e non vadano ad arricchire la concorrenza.
  • Miglioramento delle prestazioni aziendali a livello di business. Il nesso tra coinvolgimento del personale e produttività aziendale è ormai ben consolidato, e non serve ripeterne ogni volta i benefici, così come viene facile pensare che personale altamente competente migliori l’innovatività e che tutto ciò incida in maniera positiva ovviamente anche sul fronte finanziario.

Importante, per il bene dell’azienda, fissare dei chiari obiettivi da raggiungere attraverso l’esperienza di coaching, nonché saperli comunicare nella giusta maniera a tutti i soggetti coinvolti. È fondamentale anche saper integrare i progetti di formazione con le sessioni di coaching, nonché rivedere e ritarare di volta in volta gli interventi perché risultino il più efficaci possibile, basandosi su una raccolta di dati effettiva.

Chi dice che gli obiettivi aziendali e quelli dei singoli dipendenti non possano in qualche maniera coincidere, e che non si possa lavorare fianco a fianco per raggiungerli insieme, facendo ognuno il bene dell’altro? L’azienda che investa nell’ottica di fissare percorsi professionali di carriera chiari e fornisca il supporto necessario al loro raggiungimento non potrà che veder tornare il proprio investimento.
È il people management, bellezza…  

 

Crediti immagini:
Immagine di 8photo su Freepik
Immagine di yanalya su Freepik

Vuoi ricevere i nostri articoli via email? Inserisci i tuoi dati qui di seguito
=
Leggi altri articoli
  • La mappa dello sviluppo e la motivazione del Personale

    La mappa dello sviluppo e la motivazione del Personale

  • Il ROI degli investimenti in salute dei dipendenti

    Il ROI degli investimenti in salute dei dipendenti

  • Come tirare fuori il meglio dai colloqui individuali

    Come tirare fuori il meglio dai colloqui individuali

  • Performance Management, come renderlo più efficace?

    Performance Management, come renderlo più efficace?

  • Great Resignation, ondata di dimissioni a livello globale

    Great Resignation, ondata di dimissioni a livello globale

  • Leadership al femminile e pandemia, un’occasione persa?

    Leadership al femminile e pandemia, un’occasione persa?

  • Trend HR per il 2024

    Trend HR per il 2024

  • Investire in cultura del welfare paga

    Investire in cultura del welfare paga

    Scarica il
    Modello F.i.c.O.

    per ottimizzare la gestione del personale